Categoria: News

Il Mopé Portico vince la Coppa di Lega 2016

Si chiude la stagione UISP con la vittoria in Gara3 del Mopè che così si aggiudica la Coppa di Lega battendo i coriacei Elephants che hanno anche condotto la gara con vantaggi a doppia cifra. Sugli scudi per i locali il centro Perri che ha fatto valere tutto il suo peso.

Mario Perri - Mopè
Mario Perri – Mopè

Complimenti al Mopè e agli Elephants per aver dato vita a quest’ultima serie.

Ora tutti al mare …. Anzi no, l’undici giugno siete tutti invitati al SUMMERBASKET UISP CASERTA 2016

13267774_10207893477352626_8633185455494340485_n

GLI ELEPHANTS PORTANO LA FINALE A GARA 3

10353027_10203578296371387_3841460906978228484_n

Parillo Fabrizio - Mopè
Parillo Fabrizio – Mopè

99ca346d126b4b634b0f800e2aa743c0
Venerdì 27 maggio 2016 presso il Palafrassati di Caserta si è giocata gara due delle finals di coppa di lega del campionato UISP casertano. A giocarsi il match il Mopè di Portico contro gli Elephants, costretti alla vittoria in casa per pareggiare la serie dopo la sconfitta in casa del Mopè in gara 1. Gli Elephants scendono in campo con la consueta energia e voglia di fare, mentre il Mopè cerca di portare la sfida dalla sua grazie all’esperienza e all’alto livello tecnico di Salzano,Maesano e compagni. La sfida si mostra equilibrata, così come in gara 1, ma le bocche di fuoco del Mopè non mettono a segno il consueto numero di triple alle quali oramai ci hanno abituato capitan Parillo e compagni prestando il fianco alla velocità e ai contropiedi dei giovani Casertani. Pesano, come oramai è prassi, le tante assenze in casa Mopè. Al rientro di capitan Parillo e di Maesano fanno da contraltare le assenze dei fratelli Luigi e Gianluca Palmiero (migliori realizzatori delle finals per gli uomini del presidente Morrone) e di Nicola Ruggiero, fattore importante in gara 1. Le precarie condizioni fisiche dei nero/fuxia li portano spesso a forzare soluzioni dall’arco, senza orchestrare manovre che portino a tiri puliti e i rimbalzi di Paragliola e compagni favoriscono le transizioni dei gialloblù casertani che spesso non trovano l’opposizione della difesa dei coach Perri/Merola. Gli Elephants portano dunque a casa gara 2 e ora andranno a giocarsi la terza ed ultima sfida in casa di Portico martedì p.v. La sfida sarà di sicuro interessante, con il Mopè che spera di recuperare qualche assente e gli Elephants che metteranno in campo la solità energia che li ha portati fino in fondo.

FONTE : ufficio stampa Mopè.

Gli Elephants impattano la serie

Risultati

SquadraEsito
EleVinta
MopPersa

1a1 e sarà deciso tutto nella terza e ultima gara a Portico martedì prossimo alle 20:30.

Il commento Elephants

_20160528_220110

FINALE COPPA DI LEGA UISP – IL MOPE’SI PRENDE GARA 1 CON IL TRIO DELLE MERAVIGLIE RUGGIERO-ASCIORE-MEROLA

Mopè
Mopè
10917387_10205253174436354_6724530569176177068_n
7ac0cbc35eb644d07b294204865ff669
Il giorno 24 maggio 2016, alle ore 21, a Macerata Campania è andata in scena gara 1 delle finali della coppa di Lega UISP 2016. A sfidarsi il Basket Mopè e Gli Elephants.
Basket Mopè ancora a ranghi ridotti viste le assenze di molti giocatori tra cui il play Maesano, il capitano Parillo e l’ala piccola Luigi Palmiero. La partita vede sfidarsi l’esperienza dei giocatori del mopè contro l’energia degli Elephants. La partita viaggia sul filo dell’equilibrio e un arbitraggio piuttosto “inglese” lascia correre parecchi colpi proibiti, da un lato e dall’altro. Il Mopè porta a casa la partita attraverso la difesa a zona e un ispirato Ruggiero (11 punti e 10 rimbalzi per il centro casertano) capace di farsi valere sia sotto le plance che con buoni tiri “long two”. Una vittoria di gruppo per gli uomini del presidente Morrone che hanno saputo far fronte alle tante assenze e a una precaria condizione fisica. Gli straordinari di Carmine Salzano, Gianluca Palmiero e Antonio Palmiero (unici esterni rimasti arruolabili) permettono al Mopè, nei momenti di pressing degli elephants, di portare la palla oltre la metà campo e di guadagnarsi preziosi falli. Le triple di Vincenzo Merola (2 su 2 per il lungo di Portico con una bomba da distanza NBA), la presenza di Mario Perri (ottimo nel suo ruolo di allenatore-giocatore), la diligenza di Testa, la determinazione di Gaetano Asciore (suo il rimbalzo sul libero Elephants che regala la vittoria al Mopè) e la serata di grazia di Nicola Ruggiero regalano al Mopè gara 1. Venerdì gara 2 al palafrassati di Caserta. Si prevede un’altra sfida al cardiopalma tra Mopè ed Elephants, con i ragazzi di capitan Parillo che vorranno chiudere la pratica sul 2-0 e con Aita e compagni desiderosi di portare il verdetto finale a gara 3 sul campo del Mopè.
Fonte : ufficio stampa Mopè.

Anche la Coppa di Lega cerca il vincitore

Mopè vs Elephants - Finale di Coppa - Gara1

Palestra Istituto Comprensivo Macerata

Stasera alle 21 a Macerata si sfideranno Mopè Portico e Elephants Caserta in Gara1 della finale di Coppa di Lega.

Entrambe le squadre del Girone A hanno avuto percorsi diversi come mostrato dalla grafica:

griglia_coppa

Gli Elephants sono in corsa da più di un mese mentre il Mopè in virtù della migliore posizione nella stagione regolare ha dovuto sudare solo per battere con un secco 2 a 0 i Falchetti.

Per noi parte con un leggero vantaggio il Mopè ma gli Elephants sono squadra con tutti i numeri per fare exploit.

Che vinca il migliore!

 

 

I festeggiamenti dei Bulls Campioni Uisp

Vai ai dettagli di Gara1

Vai ai dettagli di Gara2

 

Il commento di Coach Sasso

Da giocatore vincere un campionato è la gratificazione più grande che si possa conquistare, ma la vera gioia è quella di condividerla con gli “Amici” che ti hanno accompagnato durante tutto l’anno. Con voi ho avuto il piacere, l’onore e la gratificazione di vincere alla mia primisssima esperienza da allenatore, e vi dico che le emozioni non cambiano,apportare un contributo, qualunque sia il ruolo, ad un “gruppo di Amici” , che si vedono settimanalmente per il piacere di stare insieme e di affrontare un torneo, seppur UISP, con impegno, agonismo e professionalità, hanno reso questa esperienza indimenticabile.
Siete stata l’espressione più pura ed efficace dello Sport.
Ringrazio gli ‪#‎SMAVBULLS‬, ovvero Il Presidente, la società, i giocatori , i nostri strardinari supporters; ma Ringrazio anche la ‪#‎UISP‬, ovvero organizzatori, arbitri e e tutti gli avversari..molti di voi siete mia Amici-baskettari da quando eravamo giovincelli e avete reso vivo quel ricordo strordinario.GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE!!!!

IL MOPE BATTE I FALCHETTI E VOLA IN FINALE.

Habemus Finale. Ebbene sì, dopo il rinvio della scorsa settimana si è giocata, giovedì 19 maggio la tanto attesa semifinale di ritorno della Coppa di Lega UISP tra Il Mopè Sport Division targato Widiba e la Mepi Parafarmacia Falchetti Caserta.Ai padroni di casa del presidente Morrone, reduci dalla vittoria in gara 1 sul campo dei Falchetti, bastava vincere in casa per raggiungere gli Elephants in finale e così è stato. Una gara dura ma corretta che ha visto i nero-fuxia di capitan Parillo prevalere dopo un tempo supplementare in una sfida equilibrata ed emozionante.Il Mopè si presenta alla sfida a ranghi ridottissimi, falcidiato dai tanti infortuni e impegni lavorativi che li lasciano in 7 uomini a giocarsi la finalissima. Dall’altro lato, dei lunghissimi falchetti, si affidano alla velocità e alla tecnica di Antimo Moretti, giocatore di tutt’altra categoria. La sfida è caratterizzata dalla sfida tra Gianluca Palmiero del Mopè e appunto Moretti, giocatori che potrebbero tranquillamente calcare ben altri palcoscenici. In casa Mopè, però, la sorpresa è rappresentata soprattutto da Ciro Testa (in foto), il giovane marcianisano si trasforma in un attaccante di razza e nonostante la giovane età palesa una tranquillità e una sicurezza che gli fanno mettere tanti punti a referto anche in momenti clou della partita. La difesa a zona del Mopè (forzata date le pochissime rotazioni disponibili) mette in difficoltà i falchetti che, date le basse percentuali dall’arco, si buttano dentro, favorendo le tante stoppate di Perri e Ruggiero che fanno valere l’esperienza e di Asciore, sempre utile con la sua foga
agonistica. Il primo quarto vede una partita equilibrata con le due compagini spesso in parità. Nel secondo quarto arriva lo strappo, grazie ai canestri di Palmiero e Testa, supportati egregiamente dalla tranquillità di Maesano e dal funambolico Palmiero Antonio (capitano di serata) che si esibiscono in slalom in palleggio degni del miglior Peter Fill. Il Mopè si porta sul +12 e qui finisce il primo tempo. Nel secondo tempo della partita il Mopè inizia ad accusare la stanchezza e complice il pressing tutto campo e i contropiedi di Moretti i Falchetti si rifanno sotto portandosi addirittura sul +3 a pochi secondi dalla fine.
Ultimo minuto caratterizzato da una serie di falli e time-out sistematici che allungano il tempo, fino ad arrivare all’ultima azione su punteggio di parità col mopè palla in mano. Azione al limite dei 24, Maesano finta, palleggio, extra-pass per Palmiero che prova la tripla, ma non va. Supplementari. Il Mopè è ormai sfinito ma getta il cuore oltre l’ostacolo. Il supplementare inizia con la tripla di Palmiero Gianluca e i liberi di Testa, +5, ribaltato subito da due canestri dei falchetti che approfittano di un tiro dalla media e da due contropiedi di un sempre fresco Moretti. L’esperienza di Perri,allenatore in campo, si fa sentire e con una strategia da coach fatto e finito, il lungo marcianisano consente al suo team di portarsi spesso sulla lunetta. Suoi i due liberi che danno la tranquillità a Portico che vince e raggiunge gli Elephants in finale. Un plauso agli arbitri che hanno saputo controllare la partita che ha visto momenti di nervosismo dei giocatori e alle due squadre che hanno giocato e lottato, all’insegna del fair play, fino alla sirena finale.
Fonte Nicola Ruggiero
1185117_10151797994684318_2086883600_n